Dolcificanti… si o no? Sweeteners… yay or nay?

Chili di troppo? Non fidatevi delle diete fai-da-te dei giornali, ma seguite semplici regole e fatevi seguire da un buon dietologo. E’ semplice o, meglio, sembra semplice!
Se volete davvero perdere peso, una delle tante cose da fare sarà ridurre gli zuccheri nei vostri pasti e il vostro dietologo potrebbe dirvi di sostituire lo zucchero con dei dolcificanti.
Ma funzionano veramente e, ancora più importante, fanno bene alla nostra salute?
Non bisogna fare di ogni erba un fascio perchè, i dolcificanti in commercio, detti anche edulcoranti, sono tanti e di diversa natura.
I dolcificanti si dividono in intensivi (artificiali) e naturali (polialcoli).
I dolcificanti intensivi hanno un altissimo potere dolcificante, da 30 a 500 volte maggiore del normale zucchero, alle volte possono avere un retrogusto poco piacevole e sono completamente privi di calorie, mentre quelli naturali hanno un potere simile allo zucchero e la metà circa delle calorie.
In Italia sono quattro i dolcificanti intensivi presenti sul mercato: l’acesulfame K, l’aspartame, il ciclammato e la saccarina.
I dolcificanti naturali più comuni sono il sorbitolo, il maltitolo, il mannitolo, l’isomalto e lo xilitolo.
Come si capisce da questo breve elenco, i dolcificanti naturali sono facilmente riconoscibili dal finale in -olo e sono usati in moltissime caramelle e gomme perché danno sostanza al prodotto, ma se assunte in forti dosi possono essere lassativi (20 grammi al giorno negli adulti).
Nelle gomme da masticare senza zucchero è presente in particolare lo xilitolo, ma che vantaggi ha?
Lo xilitolo è utile perchè non viene fermentato dalla flora batterica della bocca e col tempo comporta lo sviluppo di una flora batterica meno cariogena.
Viene sempre combinato con altri polialcoli quali il sorbitolo, il mannitolo, il maltitolo o l’isomalto. Lo xilitolo presenta le qualità che ho appena descritto se nel prodotto ne è presente il 30% e questo avviene nei prodotti che hanno, sull’etichetta, lo xilitolo come primo ingrediente.
I dolcificanti artificiali fanno sorgere molti dubbi sui loro effetti sulla salute. Anch’io ho avuto molti dubbi e ho evitato alcuni prodotti scrutando accuratamente le etichette.
Evito in primo luogo l’aspartame, del quale ho letto notizie sconcertanti e sembra sia stato collegato a casi di allergie, malattie neurologiche e tumori. L’aspartame non va assunto dalle donne in gravidanza e durante l’allattamento e, poichè dalla sua digestione viene prodotto la fenilalanina, deve essere evitato da chi soffre di fenilchetonuria.
La saccarina è stata vietata in Canada e il ciclammato, che ha un profilo di sicurezza incerto, è stato proibito negli USA e in Gran Bretagna perché sospettato di causare tumori alla vescica.
Visto che ancora si studiano queste sostanze e non tutti i paesi hanno preso gli stessi provvedimenti, come ci dobbiamo comportare?
Esistono delle dosi giornaliere che non devono essere superate (DGA), perché gli abusi possono causare danni all’organismo.
I bambini, le donne in gravidanza e in allattamento devono evitare il loro consumo e chi vuole perdere peso non ne deve abusare.
Ecco i codici per identificare gli edulcoranti e poter segliere il prodotto giusto:

E 420     Sorbitolo
E 421     Mannitolo
E 950     Acesulfame K
E 951     Aspartame
E 952     Acido ciclammico e ciclammati
E 953     Isomalto
E 954     Saccarina
E 957     Taumatina
E 959     Neosperidina DC
E 965     Maltitolo
E 966     Lactitolo
E 967     Xilitolo

Alcuni dolcificanti possono venire in aiuto di chi intraprende una dieta che, come tutti sanno, può essere frustrante e poco piacevole per la mancanza di zuccheri. Tuttavia il loro consumo, da solo, non comporta una perdita di peso importante.
Uno dei trucchi per la buona riuscita della vostra dieta sarà essere prudenti e non esagerare nelle quantità di cibo.
I dolcificanti non fanno certamente miracoli, la vostra volontà e la vostra costanza lo faranno.
Se non avete problemi con lo zucchero e non seguite una dieta, usate tranquillamente lo zucchero, ma senza esagerare!
Un piccolo trucco: in alcuni casi potete sostituire lo zucchero con il miele, ad esempio nel latte, perchè ha un gusto molto piacevole e molte proprietà benefiche.
Rimanete collegati su “Valens… per voi” e contattatemi su fb per esporre i vostri piccoli o grandi quesiti… un motivo in più per diventare fan!


 

Too many kilos? Don’t trust magazine diy diets, but follow simple rules and visit a good dietologist, that’s easy (or sounds easy)!
If you really want to lose weight, the first thing you have to do is reducing sugar in your meals.
Your dietologist could tell you to substitute sugar with sweeteners, but do they really work and, most important, are they good for your health?
Don’t lump things together because there are a lot of sugar substitutes with different origins on sale.
Sweeteners are divided into two groups: artificial (or intensive) and natural (or polyols-sugar alcohols).
Artificial substitutes have a very high sweetener power and they haven’t calories, but sometimes they could have a disagreeable taste, instead, natural ones have the same power of sugar, but half calories in comparison with ordinary sugar.
Most widespread artificial sweeteners are: acelsulfame k, aspartame, cyclamate, saccharin.
Some natural sweetners are: sorbitol, maltitol, mannitol, isomalt and xilitol.
Some natural sweeteners are easy to recognize because their names end in -ol, and they are used for candies and chewing gums .
They can be lassative in strong doses, that means 20 gr. for adults.
Xilitol is useful because it isn’t fermenteted by mouth bacterial flora and, in time, it allows a less cariogen bacterial flora to grow.It’s often combineted with other polyols, such as sorbitol, mannitol, maltitol or isomalt and it can present those good qualities if a product contains 30% minimum of it. It happens when xilitol is the first ingredient in the label.
Artificial sweeteners raise a lot of doubts in our mind about their effects on our health. I have doubts too, for this reason I read product labels and I avoid some substances.
First of all I avoid aspartame, I’ve red disconcerting news about it. Aspartame was related to allergies, neurologic disorders and cases of tumour.Women during lactation and pregnancy must avoid aspartame and who was born with phenylketonuria must avoid it too because phenylalanine is created during digestion.
Saccharin was banned in Canada and cyclamate was banned in USA and Great Britain because it could cause vesica tumors.These substances are still under examination and every country takes steps in its own way so, how have we to behave?There are daily doses that we must observe because any abouses can be dangerous for our organism.
Children and women during and after the pregnancy must avoid them and who is following a slimming-diet don’t have to exaggerate.
This is the list of some sweetener codes, in this way it’s easier for you to identify and choose a product:


E 420     Sorbitol
E 421     Mannitol
E 950     Acesulfame K
E 951     Aspartame
E 952     Cyclamatic acid and cyclamates
E 953     Isomalt
E 954     Saccharin
E 957     Taumatin
E 959     Neosperidina DC
E 965     Maltitol

E 966     Lactitol
E 967     Xilitol

Some sweeteners can help who starts a diet that, everybody knows, can be frustrating and not very nice because of lack of sugar, but if you only use them, it doesn’t comport any weight loss.
If you want your diet works, you have to be prudent with these substances and don’t exaggerate with foods.Sweeteners don’t work miracle, only your will and perseverance can do it!
Well, if you haven’t problem with sugar and you aren’t following a diet, use sugar, but don’t exaggerate!
A trick: sometimes you can replace sugar with honey, for example mix it with milk. It has a lot of good properties and has a good taste!
Stay tuned with Valens… per voi and contact me on fb for your little or big questions…

 

Valens

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...